giovedì 19 luglio 2007

I Beacon cosa sono e cosa fanno

I Beacon: cosa sono ?
Sono dei piccoli trasmettitori che operano in codice morse funzionanti automaticamente su di una frequenza precisa, fissa su una o più bande. Le potenze possono variare da ben 100w a pochi milliwatt.Le antenne usate sono di tipo omnidirezionale per una copertura mondiale a 360°.A volte capita che qualche stazione beacon operi con antenne direzionali per eseguire esperimenti sulla propagazione.

Rete internazionale di Beacon

La rete è organizzata a livello mondiale e fornisce una sorgente di segnali affidabile che permette di determinare la propagazione per ben 24 ore al giorno.Il sistema è formato da ben 18 beacon localizzati in tutto il mondo. Ogni beacon trasmette sulle bande 14.1, 18.11, 21.150, 24.93 e 28.2 MHz.
La sequenza di trasmissione si muove verso ovest verso gli Stati Uniti, attraverso il Nord America sino all’Asia, Pacifico, Africa Europa e Sud America.
Ogni beacon trasmette per 10sec sulle frequenze, inviando il sul callsign a con il
sistema QRSS3, la trasmissione avvine in forma 3 puntini creano una linietta in CW e per un secondo una linea con relativi piccole potenze da 100mW ad un 1 Watt.
Una volta completata la trasmissione il beacon passa in stand-by su quella frequenza, e contemporaneamente passa a trasmettere sulla banda.

A che cosa servono

Il loro scopo è quello di verificare le condizioni della banda.
Infatti basta sintonizzarsi sulla frequenza dei beacon e se le condizioni della banda sono buone si sentirà un beacon che trasmette il proprio indicativo morse completo delle quattro linee per ciascun potenza di trasmissione, anche alla potenza più bassa che è di circa mezzo watt.

Propagazzione

Se ascoltiamo il messaggio completo per più beacon significa che la propagazione è buona per quella banda e se si riescono a sentire anche le linee che sono trasmesse a bassisima potenza, parliamo dell'ordine di 100 milliwatt siamo certi che su quella banda la propagazione è veramente aperta e permette significativi collegamenti.

Nessun commento: